In quanti film e serie Tv americani avrete visto questo genere di luci decorative? Noi in tantissimi!

Le luci Evangel G4025FT sono la soluzione adatta a trasformare il vostro giardino, la vostra stanza o un piccolo ambiente con una luce calda e avvolgente.

Con una Potenza pari a 7W, vi arriva a casa una scatola con 25 lampadine di tipo E12 già sistemate su una fila di 7 metri e 32 cm. Nella confezione sono presenti anche due ricambi per lampadine.

Abbiamo provato questo prodotto e siamo rimasti soddisfatti: le luci Evangel G4025FT fanno il loro dovere. Una decorazione davvero unica che ci ha riportati ai piccoli bar della provincia di Cape Cod sulla East Coast degli Stati Uniti. Come non apprezzare una decorazione del genere anche in casa propria?

Ottima, soprattutto nel periodo estivo, per dare un tocco diverso e romantico alle cene in giardino.

Potete acquistare le luci Evangel G4025FT direttamente su Amazon cliccando su questo link

Sono arrivate le calde giornate estive e non c’è modo migliore durante le serate infrasettimanali che rilassarsi nella comodità del giardino o del terrazzo di casa. Per questo motivo, uno dei migliori modi per godersi un bel film all’aria aperta è quello di trasformare il nostro spazio in un piccolo cinema casalingo. E che dire delle partite con gli amici sulla Playstation 4 o sulla Xbox ONE, di ritorno da una passeggiata all’aperto?

Da oggi grazie al proiettore Artlii T20 potrete proiettare tutto ciò che vorrete sul muro di casa ad un ottimo rapporto qualità prezzo. Il proiettore Artlii T20 ha una tecnologia TFT LCD con una risoluzione 800×480 pixel in uscita e fino a 1920×1080 pixel in entrata.

Con una buona luminosità a 1500 Lumens questo proiettore vi permetterà di godervi i vostri film e le vostre serate di gioco senza spendere un patrimonio. Se siete alla ricerca di un prodotto economico, allora questo è il proiettore che fa per voi!
Con una durata dichiarata dal produttore di oltre 30 mila ore il proiettore Artlii T20 non vi abbandonerà nel momento del bisogno. Tutto ciò che c’è da fare è collegare alla corrente elettrica il prodotto e posizionarlo ad una distanza di circa 3 metri dal muro o dal telo sul quale vorrete proiettare le immagini.
Artlii T20 è dotato di due altoparlanti e connettori USB, HDMI, VGA, Card SD Reader, e una porta analogica per il connettore audio da 3.5 mm per collegare delle casse più potenti di quelle integrate.
Con i suoi 18.6 x15 x 8cm e il peso inferiore ad 1kg si configura come un prodotto davvero compatto e leggero che potrete portare dove vorrete, anche in valigia o nella borsa per le presentazioni di lavoro o per tenere delle lezioni con poche persone.

IL PACCHETTO INCLUDE:
1 x Artlii Videoproiettore
1 x EU Adattatore di alimentazione
1 x Manuale utente
1 x 3 in 1 AV Cavo
1 x Telecomando
1 x Tilt Ascensore vite

Formati audio : MP3, WMA, WAV
Formati video:MP4, FLV, RMVB, MPG, MPEG, VOB, MOV,AVI
Formati immagine:JPG, PNG, GIF, BMP,JPEG

Per acquistare il Proiettore Artlii T20 potete visitare Amazon seguendo questo link e approfittare dello sconto che abbiamo riservato per voi inserendo il codice 06ARit20

Internet è un posto ricco di notizie, informazioni e curiosità. In mezzo a questo mare di dati c’è tuttavia bisogno di una guida. E’ per questo che vogliamo parlarvi di Supereva.

Supereva sa ascoltare la rete e le sue tendenze, le individua e dà loro voce: è infatti il primo sito in Italia con argomenti scelti al 100% in base ai trend social. Visitatelo qui: Supereva

Il palinsesto del sito è modellato in tempo reale sul gradimento degli utenti. I contenuti sono adatti a un pubblico attento, esigente e giovane che legge le notizie soprattutto da smartphone e tablet.
L’homepage del sito offre in primo piano gli articoli più visti, condivisi e commentati; inoltre, il “trendometro” mostra in tempo reale le notizie più interagite sui social e i contenuti più cercati sui motori di ricerca.

Un esempio? Nel trendometro ci ha particolarmente colpito un articolo che può risultare molto utile anche a voi, ovvero “Il miracolo della neonata che cammina pochi minuti dopo il parto“.

In questo articolo si parla di un neonato che, accompagnato dall’abbraccio del medico che l’ha fatta nasciare, riesce a camminare a pochissimi minuti dalla nascita! Incredibile ma vero!

Interessante vero?

I contenuti del nuovo superEva puntano sul cosiddetto “feel good factor”, con notizie basate su divertimento e curiosità, sui “come fare” e soprattutto sulle storie a lieto fine: dalle persone agli animali, con una narrazione leggera e attraente per offrire un momento di svago all’audience che sempre più cerca in Rete questa tipologia di contenuto.

Ricca è la sezione video, realizzati in funzione dei trend più seguiti, dal racconto di eventi e fatti curiosi all’illustrazione di scoperte scientifiche. Al classico menù di navigazione si affianca una categorizzazione dei contenuti per reaction: Lol (risate a crepapelle), Gulp (cose da non credere), Love (un mondo di tenerezze), Wow (qualcosa di straordinario), Pop (sulla bocca di tutti). Una classificazione per chi vuole stare fuori dagli schemi comuni e si muove sulle piattaforme digitali seguendo l’onda delle emoji.

Noi l’abbiamo già aggiunto tra i siti preferiti, e voi?

 Buzzoole

C’è grande fermento per una delle più interessanti rivoluzioni degli ultimi anni dal punto di vista della tutela dei lavoratori indipendenti: il Jobs Act per le partite iva.

Se hai già letto il nostro articolo su come lavorare nel settore video, fotografia e cinema, sarai allora interessato a conoscere qualcosa in più sull’ultimo Decreto di legge su lavoro autonomo e lavoro agile.

Dal giorno 11 Maggio, il Senato approva definitivamente il disegno di legge che permetterà a due milioni le partite Iva di poter beneficiare di una serie di agevolazioni che permettono la tutela dei diritti di chi, finora, ha portato avanti la propria carriera professionale in forma autonoma.

Ma cosa significa in termini pratici?

L’approvazione del decreto di legge prevede una serie di innovazioni in termini di tutela dei lavoratori autonomi, insomma di tutte quelle categorie di freelance tra cui video maker, fotografi ed editor audio e video. La possibilità di regolare i termini di pagamento ad un massimo di 60 giorni è sicuramente la rivoluzione più interessante: spesso e volentieri il pagamento delle prestazioni professionali può avvenire, nel nostro Paese, ben oltre un anno dalla fine delle attività. Il lavoratore autonomo potrà inoltre dedurre il 100% degli oneri dovuti in caso di assicurazione per il mancato pagamento da parte del committente.

Rivoluzione anche sul fronte dei contratti: non sarà più possibile la modifica delle decisioni contrattuali in via unilaterale da parte della committenza; ciò significa una maggiore chiarezza negli intenti e un migliore dialogo tra le parti. Si andranno ad eliminare le classiche richieste extra non messe a contratto? Lo vedremo.

Stiamo scherzando? A quanto pare no.

Tra le novità introdotte che possono interessare i lavoratori dello spettacolo c’è sicuramente l’integrale deducibilità, entro un limite di 10.000 euro per anno, delle spese per l’iscrizione a master e a corsi di formazione o di aggiornamento professionale e iscrizione a convegni e congressi. Se avete intenzione di continuare la vostra formazione professionale (la formazione professionale nei settori tecnici di video e fotografia non è mai abbastanza) avete diritto all’integrale deducibilità, entro il limite annuo di 5.000 euro, delle spese sostenute.

L’introduzione dello smart working apre ad un nuovo tipo di lavoratore per il nostro paese ovvero una sorta di collaboratore aziendale che ha il diritto alla “disconnessione”. Nel caso in cui abbiate una collaborazione con un’azienda, il vostro lavoro sarà al pari con gli altri colleghi di lavoro e saranno previste una serie di ore lavorative da poter svolgere in mobilità o direttamente da casa.

Non siamo capaci di valutare le conseguenze di questo nuovo Ddl sul mondo del lavoro e della disoccupazione in Italia, ma nei prossimi mesi sarà almeno possibile comprendere al meglio le sue potenzialità. Voi cosa ne pensate?

Buon lavoro a tutti!

 

Vendere una macchina usata su siti di annunci online significa, per la maggioranza di noi, mettere qualche foto, una descrizione più o meno dettagliata e sperare nell’affare. Ma quando si è trattato di vendere il suo vecchio SUV, un Suzuki Vitara del 96, Eugene Romanovsky ha deciso di fare le cose in grande e portando la compravendita ad un livello spettacolare.

Eugene Romanovsky è un visual effects artist, un creatore di effetti speciali cinematografici, che ha deciso di mettere in pratica le sue potenzialità per creare un video epico di 2 minuti che racconti in modo davvero fantascientifico le prodezze della sua auto.

Dalla guida sportiva nelle profondità del mare, fino al viaggio nel tempo facendo slalom tra inferociti dinosauri, potrete vedere un video dimostrativo che difficilmente potrete trovare online mentre siete alla ricerca di un’auto usata.

Buona visione!

Dal 27 aprile è in libreria La vita Soltanto di Andrea Munari, un libro che racconta la storia del nostro Paese attraverso gli occhi di una famiglia semplice.

La storia è ambientata a Casagiamarra, frazione di Vetto, provincia di Reggio Emilia, subito dopo la prima Guerra Mondiale. Il protagonista è Germa venuta alla luce in un’umile famiglia contadina, i Nobili. I vagiti del Ventennio fascista già sovrastano ogni altro suono. Ed è in questa minuscola parte di mondo che Germa diventa grande, in un paese come Vetto dove si ama, si nasce e si muore, a volte per un semplice raffreddore. Mentre imperversa il delirio della guerra.

A guerra finita, Germa emigra con marito e figlia a Milano, in un’Italia che passa dall’euforia del boom economico alle lacrime degli anni di piombo, conoscendo gli anni duri della sua vita.

Andrea Munari racconta la storia di una famiglia, ma allo stesso tempo riesce a raccontare la storia di un Paese attraverso i protagonisti della classe più semplice. Parlare della Storia non significa soltanto mettere su carta i grandi uomini della storia, gli spietati dittatori e le guerre per le conquiste dei territori. Quando parliamo delle storie delle famiglie raccontiamo molto di più delle vicende del secolo scorso e Andrea Munari attraversa quel violento periodo attraverso gli occhi di una protagonista femminile “di carne e sangue”; una civiltà antica ed emozionante: sono gli ingredienti di questo esordio letterario.

Andrea Munari racconta la vita, la vita soltanto.

Andrea Munari, di origini emiliane, è nato a Milano il 1° gennaio 1971 e vive nel capoluogo lombardo. Appassionato di storia, letteratura e calcio, è cintura nera di judo, gioca nella Nazionale Editori e lavora da sempre nel mondo dell’editoria. Questo è il suo primo romanzo.

 

“Il suo pensiero, nel vedere la scia di sangue che quell’uomo aveva lasciato sull’asfalto, era immediatamente andato alla moglie e ai figli, e con loro a tutti quelli che ne avrebbero pianto la scomparsa, che si sarebbero tolti la pelle di dosso pur di non far accadere ciò che era accaduto. Di fronte alla morte siamo tutti uguali, e nessuno meglio di lei avrebbe potuto testimoniarlo.”

Per maggiori informazioni e per assistere ad una delle prossime presentazioni del libro visitate questo link 

Nella società odierna fatta di corse, confronti, eccessiva condivisione, quella forma di apatia depressiva che parte da una estensione del “mal du siècle” 2.0 a cui siamo sottoposti condiziona fortemente il nostro quotidiano.

La lotta alla depressione non è una cosa semplice, soprattutto dal punto di vista psico-fisico, per questo motivo è davvero interessante vedere cosa ha creato l’artista Polacco Dawid Planeta nel creare un mondo immaginario dove un uomo attraversa una giungla dimenticata da tutti e incontra le peggiori allegorie delle sue debolezze. Giganti animali con occhi di fuoco si staglieranno davanti a lui in una visione dark e misteriosa.

Per maggiori informazioni: minipeople.tumblr.com

Thomas Dambo è un artista danese che lavora con materiali riciclati. Negli ultimi 3 anni Dambo ha creato 25 sculture di cui 6 sono davvero curiose. Si tratta di sei giganti nascosti in zone della città di Copenaghen che la gente non visita spesso perché un po’ fuori mano rispetto al centro.

La straordinaria idea sta nel fatto che queste sculture possano essere trovate soltanto utilizzando una sorta di mappa del tesoro o decifrando una poesia posta accanto ad ogni creazione.

Tutte le sculture sono realizzate con materiali riciclati: circa 600 vecchi pallet e qualsiasi altra cosa che Dambo potesse riutilizzare. Dambo non è stato il solo a partecipare alla realizzazione, ma è stato aiutato da alcuni operai volontari del posto. Come premio per questo aiuto Dambo ha avuto un’altra trovata interessante: chiamare queste sculture con lo stesso nome di uno dei volontari.

Per maggiori informazioni: thomasdambo.com

Siete pronti per rivivere una delle migliori avventure videoludiche della vostra infanzia?

Una notizia che farà contenti i retro gamer di tutto il mondo, grazie ad uno speciale emulatore disponibile su questo sito è possibile giocare con il Tomb Raider originale distribuito su playstation nel 1996. Potete giocarci tranquillamente con i comandi tramite tastiera, buon divertimento!

 

 

Siamo sempre alla ricerca di nuovi trend su accessori e tecnologia e, stavolta, ci siamo imbattuti in un meraviglioso prodotto proveniente dalla Svezia. Vi stiamo parlando di Cotcas.

Quando si è alla ricerca di moda e cultura hipster non c’è nulla di meglio che andare a scavare nel mercato nord-europeo. Gli accessori più interessanti dalle linee calde e alternative, regalano un design unico nel loro genere. Cotcas è un brand di orologi creato da Fredrik Ingel, un trentenne svedese che racconta la nascita del suo progetto come un punto di svolta della sua vita, un vero e proprio tributo all’esistenza e all’espressione di sé stessi.

Raccontare un orologio significa entrare in un certo senso nella sua filosofia, per questo motivo Fredrik Ingel crea un prodotto che combina eleganza e stile urbani dal valore essenziale, ma costruito con materiali di alta qualità.

Cotcas debutta nel Novembre 2016 con il primo modello, The Legacy, disponibile in diverse opzioni con cinturini in pelle italiana e casse che spaziano dal gold al silver, passando per il total black color. Il design regala una sensazione di stile classico con un forte richiamo alla contemporanea nostalgia per le linee essenziali di un tempo.

Il nostro orologio preferito è quello con corpo silver e quadrante bianco, al quale abbiamo abbinato un cinturino cognac brown. Un prodotto che ci ha affascinato da subito.

Potete visitare il profilo instagram di Cotcas per altre fotografie seguendo questo link: https://www.instagram.com/cotcaswatches 

@Cotcaswatches

Ma parliamo dei materiali: la mission di Cotcas è quella di produrre un orologio di alta qualità. È così che nasce il primo modello Cotcas con case in acciaio inossidabile, cristallo in vetro ricurvo, movimento al quarzo Seiko VD78, impermeabile fino a 5 ATM / 50 metri.

Il diametro della cassa (40 mm) e la larghezza dell’aletta (20 mm) lo rendono un prodotto unisex, adatto sia ad uno stile maschile nelle colorazioni più scure, ma lo consigliamo anche ad un pubblico femminile nelle versioni gold e silver con quadrante in bianco. Le combinazioni sono davvero interessanti e rendono tutte l’alto valore del prodotto.

Potete acquistare uno degli orologi Cotcas direttamente dal sito ufficiale www.cotcas.com con spedizione veloce (2-5 giorni per l’Italia).

Utilizzate il codice shifts20 per ricevere uno sconto del 20% al momento dell’acquisto. Lo sconto è valido fino al giorno 8 Maggio 2017!

Inline
Inline