Grazie ad una partnership recente con Tophost abbiamo avuto la possibilità di provare alcuni interessanti servizi di hosting che potranno fare al caso vostro.

Obiettivo di  Tophost fin dalla sua nascita nel 2004 è stato quello di diventare il primo player Italiano nel settore dell’hosting internet a basso costo. In pochi mesi la meta è stata raggiunta, introducendo un prodotto di hosting semplice e completo: PHP, database e filtri antispam professionali, tutto compreso nel prezzo.

L’hosting che abbiamo provato è quello per WordPress, la piattaforma CMS più utilizzata per costruire blog e siti di informazione, un’offerta disponibile a questo link.

Creare il tuo sito grazie all’installazione automatica di WordPress, è davvero semplice con l’offerta hosting + dominio + database che si propone come l’opzione più economica in Italia.

Abbiamo provato l’offerta Topweb di Tophost per utilizzare WordPress con una connessione diretta con il database di cui avevamo bisogno. Una connessione automatica che ci ha fatto risparmiare tempo e denaro rispetto all’utilizzo di altri sistemi, più complicati.

Topweb è l’offerta che fa per voi se avete intenzione di aprire un nuovo blog, la gestione di fino a 200.000 visite/mese con siti statici e/o CMS ottimizzati e dotati di cache è una soluzione che vi permetterà di lavorare già da subito in modo professionale con il vostro sito.

Low cost

Tophost è l’unico hosting in italia che è in grado di offrire prestazioni professionali ad un prezzo LowCost.
Oggi su Tophost sono registrati:
– oltre 130.000 domini
– più di 43.000 clienti attivi.

Grazie ai prezzi più bassi del settore, Tophost guadagna da subito la fiducia di aziende, web agency e sviluppatori che puntano all’ottimizzazione dei costi per ridurre l’investimento iniziale dei loro progetti sul web senza rinunciare alla qualità di servizi erogati da datacenter italiani ad alte performance.

Con pacchetti web completi di tutti gli strumenti indispensabili a sviluppatori e aziende, prezzi dell’hosting super competitivi e coupon sconto per i nuovi clienti Tophost punta tutto sulla tecnologia e sull’economia di scala resa possibile grazie alla partnership con Seeweb, che fornisce all’azienda le migliori infrastrutture e i migliori tecnici.

Il Cloud permette a Tophost di avere anzitutto prestazioni e concentrare le risorse sull’innovazione piuttosto che sull’infrastruttura consentendo di rivoluzionare l’offerta al cliente finale.

Ecco le caratteristiche della nuvola di Seeweb:

– infrastrutture virtuali tutte basate su storage storage di fascia enterprise ad altissime performance basati su SAN IBM XIV Gen3 e SAN IBM A9000, che permettono a ogni singolo server di leggere e scrivere fino a 900 MB/s
– processori di ultima generazione – server interconnessi a 10 Gbps – design in alta affidabilità con possibilità di switch da un nodo a un altro in caso di failure
– scalabilità verticale e in tempo reale delle risorse

La sfida di Tophost


La sfida che Tophost lancia è quella di mantenere lo stesso prezzo a tutti gli hosting italiani. E questo, aggiungendo nuove funzionalità: HTTPS, PHP7 con +30% di performance. L’obiettivo è raggiungere 6000 nuove installazioni entro il 30 giugno 2018 per fare economia di scala e permettere il mantenimento dei prezzi bassi.

La sfida è in collaborazione con Eurid, brand con il quale vengono registrati i domini .eu. Oggi registrare un dominio .eu è una condizione conveniente, soprattutto a chi opera con un servizio da proporre all’interno dell’Unione Europea.

Per conoscere più informazioni sulla sfida di Tophost puoi visitare questo link.

 

Chi non conosce Nastro Azzurro, alzi pure la mano.

Quando ci hanno proposto di promuovere un evento che unisce innovazione a cultura, non ci siamo potuti tirare indietro. Ma di cosa si tratta?

Con un cuore napoletano, Nastro Azzurro è la birra premium italiana più bevuta al mondo; presente in oltre 70 Paesi è la birra maggiormente richiesta nei locali più cool delle capitali estere. Ed è proprio questo ciò che vi raccontiamo, cioè la voglia che Nastro Azzurro ha avuto di promuovere il made in Italy sostenendo quella che si definisce la Moving Forward Generation: italiani che  guardano al futuro reinventando le tradizioni.

Nastro Azzurro Live è un network che unisce più discipline insieme, in un connubio di arti, musica e spettacolo che riescono a tradursi in un particolare storytelling del nostro territorio. Musicisti, band, designer, dj, fotografi, bartender e startupper danno vita ad eventi per dare vita a eventi che raccontano il futuro, con i protagonisti della scena indipendente italiana ma anche influencer e ambasciatori nel mondo delle discipline più di tendenza, come il top mixologist Giorgio Chiarello.

Quest’anno Bomba Dischi, label di riferimento dell’indie italiano, collabora con Nastro Azzurro Live promuovendo alcuni degli artisti più interessanti del momento: Giorgio Poi, Germanò, Mèsa e Francesco De Leo.

Per maggiori informazioni su questo progetto, visita il sito ufficiale di Nastro Azzurro Live.

Oggi vi parliamo di QuiPoste un servizio pratico e veloce che vi permetterà di risparmiare molto tempo nelle vostre faccende quotidiane.

QuiPoste è una rete nazionale di uffici postali privati che, oltre ad offrire servizi postali, gestisce anche attività di corriere espresso, servizi di pagamento e servizi al cittadino in genere.

I servizi offerti da QuiPoste sono caratterizzati dall’elevato rapporto qualità-prezzo, dovuto all’elevata competitività dei prezzi offerti. Inoltre, tutti i servizi di spedizione proposti da QuiPoste, offrono un sistema infallibile di tracciabilità dei pacchi gestito direttamente dall’ufficio che offre il servizio ed è visibile sul sito QuiPoste inserendo il codice operazione.

I servizi spaziano da Posta raccomandata, ordinaria e posta massiva a spedizione, fermo e deposito pacchi. Inoltre potrete utilizzare i servizi finanziari( Prestiti personali, mutui ipotecari ) e quelli di Facile.it per richiedere informazioni su come risparmiare sulla bolletta di luce, gas, ADSL e telefono.

Hai bisogno di aiuto per la fatturazione elettronica per la pubblica amministrazione? Vai da QuiPoste e sei nel posto giusto: troverai tutti i servizi per il sistema digitale di emissione, trasmissione e conservazione delle fatture che permette di eliminare per sempre il supporto cartaceo e i relativi costi di stampa e di spedizione;

Abbiamo trovato molto utile il servizio di stampa, ricerca e prodotti da ufficio quando siamo rimasti senza internet per una settimana intera. Questa cosa ci ha permesso di continuare il nostro lavoro utilizzando i servizi internet e di stampa direttamente in filiale.

Da QuiPoste è inoltre possibile utilizzare il servizio di visure e ricerche che permette di avere informazioni importanti su una specifica persona fisica o giuridica ed effettuare pagamenti e ricariche per Bollettini bianchi e premarcati, MAV e RAV, PagoPa, Ricariche Postepay, ricariche telefoniche e trasferimento di denaro.

Opportunità di investimento

Se sei alla ricerca di una nuova attività su cui investire, ti annunciamo che QuiPoste è un servizio in espansione continua! Infatti ogni settimana centinaia di aspiranti imprenditori si mettono in contatto per avere maggiori informazioni ed ogni mese la rete QuiPoste si accresce di nuovi uffici operativi. Oggi sono più di 60 in tutta Italia ad aiutare i cittadini nelle loro operazioni quotidiane!

Se vuoi diventare affiliato QuiPoste dovrai confrontarti con una valutazione accurata e una procedura di attivazione che richiede diverse settimane. Fondamentale l’attitudine del candidato all’attività imprenditoriale.

Per ulteriori informazioni visita il sito di QuiPoste!

 

 

Natale è alle porte, le città si riempiono di tutti gli amici e i parenti di rientro dal lavoro e dagli studi, è un tripudio di luci e colori ma anche di auto imbottigliate nel traffico guidate da persone alla ricerca del regalo perfetto. Ma allora perchè non provare a vincere un regalo stando comodamente seduti in poltrona?

È un Natale carico di giochi online quello di Samsung che con il nuovo contest, Xmas Giftie, permette di giocare e vincere favolosi premi tra cui una vacanza a Bora Bora per due!

Partecipare ad Xmas Giftie è molto semplice: basta registrarsi (anche se non hai uno smartphone Android) e iniziare a giocare ad una delle attività proposte dal sito. Accumulando punti potrei scalare una classifica e aggiudicarti uno dei 10 premi finali!
Questa consente agli utenti registrati di giocare, accumulare punti (giftie points), e provare a scalare una classifica finale composta da 10 premi.

Esistono varie opzioni per giocare  a Xmas Giftie tra cui Calendario Dell’AvventoXmas Quiz, Xmas Shopper, Struzzo Volante, Social MissionsBuzzoole e Registrazione dei prodotti. Noi dopo un bel po’ di punti guadagnati ci siamo appassionati alla missione Struzzo Volante nella quale è necessario far volare quanto più possibile il simpatico struzzo, mascotte di Samsung: più lo farai volare e più Giftie Points puoi guadagnare.

Ecco i premi in palio:

1° CLASSIFICATO
VIAGGIO A BORA BORA PER DUE E GALAXY S8

2° CLASSIFICATO
UN QLED TV 55” FLAT SERIE 7 Q7F, UNA SOUNDBAR FLAT E UN GALAXY S8

3° CLASSIFICATO
WEEKEND IN MONTAGNA E GALAXY NOTE8

4° CLASSIFICATO
GALAXY BOOK

Scarica l’app Samsung Members e scopri tutte le promozioni, i contenuti e gli eventi esclusivi riservati agli utenti Samsung Members oppure visita il sito a questo link per conoscere più informazioni su premi e registrazione a Xmas Gifties.

 

 

Buzzoole

Dopo anni dall’uscita del film Jumanji, ecco arrivare nelle sale italiane il 1 Gennaio l’atteso sequel: Jumanji – Benvenuti nella giungla. Questo film sarà una vera e propria evoluzione del vecchio Jumanji nel quale un gioco da tavolo era al centro di tutta la narrazione. Stavolta, mentre si trovano in punizione a scuola, Spencer, Fridge, Bethany e Martha scoprono un vecchio videogioco, Jumanji; non appena avviano la partita, i quattro vengono catapultati all’interno del mondo del videogioco, ognuno con il proprio avatar.

In una società dove si parla molto di realtà virtuale ed aumentata, dove la user experience trascina le folle, un film come Jumanji – Benvenuti nella giungla ci aiuta a riflettere sull’importanza del lavoro di squadra e di come le proprie forze, così come le proprie debolezze, possono essere importanti nella vita.

Per comprendere ciò ecco arrivare il tema dello scambio di corpo, un escamotage narrativo tanto attuale quanto nostalgico che impernia la trama sulle capacità dei personaggi di sopravvivere alle insidie di Jumanji per non restare bloccati nel gioco.

Ecco così arrivare l’esplorazione di Jumanji, un capitolo rimasto inesplorato, di cui solo il personaggio di Robin Williams poteva narrarne le disavventure. Stavolta ci sarà un nuovo team con un cast d’eccezione capitanato da Dwayne Johnson e Jack Black. Ogni partecipante avrà solo 3 vite a disposizione e una serie di indovinelli in rima da decifrare per cercare di sopravvivere al gioco.

È sicuramente interessante la dinamica transmediale che si è creata intorno al film per allargare la visione: dal 18 dicembre è infatti disponibile un contest con una serie di minigame su Facebook che permettono alla squadra più forte di aggiudicarsi un viaggio in Thailandia. Noi ci stiamo già provando! Scopri di più su questo sito.

L’appuntamento è al cinema con Jumanji – Benvenuti nella giungla a partire dal 1 Gennaio 2018!

 

Ogni giorno, ad ogni minuto e in qualsiasi momento della giornata siamo bombardati da una guerra mediatica che vuole convogliare le nostre paure, le nostre angosce e tutte le preoccupazioni, verso un unico nemico dei popoli occidentali: la crisi.

La distruzione di un ottimismo basato soltanto sull’auto-sostentamento economico e sull’apparente impossibilità di trovare strumenti alternativi per concludere in positivo la giornata, ha creato un disagio in tutte le comunità, da quelle imprenditoriali di alto livello, fino al piccolo imprenditore locale.

Per questo motivo, più volte, mi sono fatto portatore di un messaggio positivo, sia su queste pagine che su altre testate online su cui ho avuto modo di scrivere: dobbiamo essere il motore del cambiamento, svegliarci presto (ma non troppo!) la mattina e metterci in marcia, un chilometro alla volta su questa autostrada che, all’apparenza, può sembrare peggio della terribile Salerno-Reggio Calabria il giorno di ferragosto.

Cambiamo tutto, restiamo al Sud, guerrieri e non ci lamentiamo, sono soltanto alcune delle parole utilizzate in un percorso professionale post-lauream costellato da supernove in esplosione, in un meccanismo di ricerca dove Aziende ed imprenditori ricercano consigli per avere successo nel loro lavoro.

Uno dei fari nella notte è il sito lacrisinonesiste.com, un sito che coinvolge una community di esperti del settore che aiuta l’imprenditore a trovare una strada alternativa, sfruttando i potenti mezzi del web.

Il sito, creato da Gabriele Maltinti ha come obiettivo principale quello di reinventarsi e studiare forme di reddito alternative ed automatiche, arrivando così al raggiungimento della libertà finanziaria.  Lo stesso Gabriele ha provato i consigli sulla sua pelle, ha svolto in passato varie attività, tra cui l’apertura di locali, ristoranti e una ditta di trasporti, decidendo di dare alla sua vita un’impronta totalmente diversa avventurandosi nel mondo imprenditoriale bulgaro, dove ha la possibilità di scoprire nuovi e interessanti business, tra cui l’elicicoltura e la coltivazione della melissa.

Da questa esperienza nasce il sito e la community di La Crisi non Esiste.

La Crisi non Esiste organizza una serie di eventi, il primo dei quali ha accolto a Firenze 800 persone provenienti da tutta Italia, uno staff di relatori e
professionisti di altissimo livello operanti in diversi business, smuovendo l’aria di scetticismo che si era creata intorno ad un nome così complicato da digerire.

Visto il successo della prima edizione, il 6 e 7 ottobre 2018 a Milano ci sarà una seconda edizione alla quale è possibile iscriversi tramite questo link.

Con l’iscrizione avrete in omaggio gli e-book La crisi non esiste e Bitcoin; inoltre è previsto l’ingresso nell’esclusivo gruppo Facebook dove potrai essere seguito nel tuo percorso fino al raggiungimento dei tuoi obiettivi. Potrai essere protagonista sul palco di La crisi non esiste 2018!

Alcuni tra i relatori dell’evento: Gabriele Maltinti, ideatore dell’evento, Massimiliano Acerra, Massimiliano Cavaliere, Pietro Gangemi, Sara Iannone, Michele Munaretto, Marco Salvadori, Lorenzo Vazzana, Dino Andrei, Roberto Grandis, Valerio Malvezzi, Pietro Cavaleri, Marco Nastasi.

Appuntamento sul sito per maggiori informazioni!

Il freddo pungente taglia l’aria, e già le prime luci abbagliano i giorni che anticipano le feste natalizie.

In Campania, il canovaccio è sempre lo stesso: amici e familiari vengono invitati a giocare a casa, i mazzi di carte sono pronti sul tavolo, le cartelle per la tombola si impregneranno presto di quel profumo che solo le bucce di mandarino sono in grado di rilasciare; la frutta secca, il cioccolato e le fette di pandoro vengono consumate con la promessa mai mantenuta di iscriversi in palestra dopo il 6 Gennaio.

Quest’anno, però, ho preparato una sorpresa ad amici e cugini che invaderanno casa.

Grazie a Playstation ho avuto modo di provare il nuovo ecosistema di giochi Playlink e nelle prossime righe cercherò di raccontarvi la mia esperienza. A onor del giusto, abbiamo una collaborazione in atto con Playstation Italia ma…vogliamo veramente credere che non avrei provato uno di questi giochi in caso contrario?

Per questo motivo alcune informazioni saranno un po’ più specifiche, ma le considerazioni saranno totalmente personali.

Che cos’è Playlink

 

PlayLink è un ecosistema di nuovi giochi che Playstation ha presentato al pubblico con la prima uscita Dimmi Chi Sei! un party game che permette a tutti gli amici di sfidarsi in una serie di quiz che hanno come base la vita stessa dei partecipanti al gioco. Il carattere innovativo di Playlink è la partecipazione ai giochi tramite lo smartphone e il tablet, non c’è bisogno di un controller per giocare, basta scaricare l’app del titolo e, via, sono risate!

La prima volta che ho giocato a Dimmi Chi Sei! con Playlink è stato semplice, ma la mia preoccupazione era principalmente quella di riuscire a coinvolgere persone della mia famiglia che non sono esattamente abituate a giocare alla Playstation. Nonostante in famiglia ci siano accaniti giocatori di Guitar Hero, qualcun altro non ha la minima idea di come si impugni un controller.

Tutti, però, sanno come si usa uno smartphone. Per utilizzare Playlink basta scaricare la app del gioco, connettere lo smartphone o tablet alla PS4 e…basta! Non ditemi che a Natale sarà più semplice giocare alla tombola o al bingo, perché io ogni volta perdo almeno 10 minuti per recuperare i numeri mancanti!

Quando abbiamo giocato per la prima volta con Playlink è stato tutto un agitare lo smartphone, inclinandolo, ruotandolo e scattando selfie, provare per credere!

Qui trovate maggiori informazioni

I giochi a disposizione


I giochi a disposizione sono 5: Hidden Agenda, Frantics, SingStar Celebration, Sapere è Potere e Dimmi chi Sei!

Il mio preferito, oltre al già citato Dimmi Chi Sei!, è sicuramente Hidden Agenda, un gioco che unisce il party game alla visione di un film, dove tutti insieme potrete prendere decisioni sull’andamento della storia.

Inutile dirvi perché è tra i miei giochi preferiti su Playstation 4: un gioco che unisce storytelling di qualità all’innovazione cinematografica è praticamente alla base del processo di narrazione transmediale, un argomento di studio che da anni condivido con la mia audience.

Hidden Agenda è un titolo maturo: grazie al sistema Playlink, Playstation è stata in grado di portare al livello successivo il sistema ibrido di gioco e storytelling che era presente in titoli come Beyond: Due AnimeUntil Dawn, giusto per citarne alcuni. Con Hidden Agenda, facciamo un passo ulteriore verso l’interazione con il prodotto cinematografico, portando l’intrattenimento verso un confine finora esplorato poco e male.

Se dunque Sony non è nuova alla sperimentazione in ambito di storytelling esperienziale, c’è da dire che Hidden Agenda è il tipo di prodotto destinato ad un’audience che vuole divertirsi e interagire con ciò che sta guardando. Se il cinema accoglierà un giorno questa tecnologia, avremo sicuramente le nuove generazioni più attente allo storytelling e meno impegnate nel messaggiare sullo smartphone mentre sono in sala.

Per il momento, però, possiamo goderci in famiglia (e sul divano di casa) la caccia al famigerato assassino noto come “Trapper”, invitando fino a 5 amici nel gioco e rigiocandolo più volte fino a scoprire tutte le pieghe nascoste della trama.

Questo Natale lanciate la sfida e accendete lo smartphone, per maggiori informazioni sui giochi Playlink fate un salto su questo link!

 

Risparmiare a 30 anni, forse ve ne sarete accorti, non è proprio semplice.

La nostra generazione è una delle più ingegnose e creative degli ultimi secoli: sfruttiamo quello che abbiamo a disposizione per inventare nuove possibilità, per aprirci nuove strade, per canalizzare la nostra vita verso un business che ci permetta di sostenerci.

Talvolta, però, le nostre risorse finanziarie sono soggette a feroci cambiamenti: l’acquisto o la ristrutturazione di una nuova casa, in primis, è uno dei peggiori animali che incontriamo nella giungla; per non parlare, poi, della necessità di acquistare un computer o un tablet per lavoro o, quando è possibile, del concedersi una vacanza da sogno, magari attraversando l’oceano.

Tutti i nostri sogni, le nostre ambizioni, si scontrano con una parola meravigliosa, un concetto fondamentale per rendere vivo il fuoco dei nostri desideri: compromesso.

Il compromesso, badate bene, assume un significato in un certo senso storico. Dobbiamo imparare a ingegnarci, ad essere creativi, ad accumulare per poi reinvestire su noi stessi.

Per questo motivo, quando sono stato contattato da AcomeA SGR per parlare della loro app Gimme5, il loro progetto mi ha entusiasmato. E non poco.

AcomeA SGR è una società di gestione del risparmio, indipendente da gruppi bancari, nata nel 2010 dall’iniziativa di un gruppo di gestori e imprenditori con una lunga esperienza nel settore e vincitrice di diversi premi tra i quali il Premio Alto rendimento de Il Sole 24 Ore negli anni 2013, 2014, 2015, 2016.

Da questa esperienza nasce Gimme5, un app che si propone come il “nuovo salvadanaio digitale”, grazie al quale chiunque può iniziare a mettere da parte somme, grandi o piccole, con l’obiettivo di farle crescere e raggiungere i propri obiettivi di risparmio.

Come funziona Gimme5


Gimme5 è un servizio che può essere utilizzato tramite un’app per smartphone, ma dal sito web. Lo trovate a questo indirizzo.

Grazie a Gimme5 puoi diventare un risparmiatore smart, grazie a una serie di vantaggi, basta un semplice Joink (click) e scegli tu ogni volta se e quanto risparmiare

Quanti e quali sono i tuoi obiettivi? Impostali sull’app di Gimme5 e non esistono vincoli di importo o ricorrenza: puoi risparmiare quando e quanto vuoi.

Tra le varie opzioni, quella che ho avuto modo di testare è il risparmio fisso mensile: è possibile scegliere la velocità a cui far viaggiare i tuoi risparmi impostando il tuo profilo tra Prudente, Dinamico e Aggressivo e controllare tutti i tuoi risparmi mentre un team di gestori professionisti si prende cura dei tuoi soldi.

Un’opzione molto comoda che mi riserverò di modificare nel caso in cui non potrò più permettermi di mettere da parte la somma prevista. Altrimenti, potrò disattivarlo quando vorrò.

Una delle funzionalità più interessanti è sicuramente la ricezione di consigli che accompagnano durante le fasi e nelle decisioni di risparmio e investimento.

Quante volte vi sarete trovati a dover gestire somme di denaro da parte di più persone per l’acquisto di un regalo? O, più semplicemente, volete farvi aiutare nel raggiungere il vostro obiettivo e il vostro compleanno è dietro l’angolo?

Sicuramente, la migliore opzione di Gimme5 è la possibilità di gestire un piccolo crowdfundinchiedendo un sostegno ad amici e parenti per raggiungere la cifra richiesta.

Tutti i soldi risparmiati vengono investiti sui fondi comuni di AcomeA SGR e in ogni momento il cliente è libero di trasferire i propri soldi da un obiettivo all’altro o di rimborsare (del tutto o in parte) il proprio investimento al costo fisso di 1€ (indipendentemente dall’importo richiesto).

È importante notificare che il cliente resta il solo titolare del suo patrimonio e ha lo stesso livello di servizio riservato fino ad oggi solo ai “grandi” investitori, qualunque sia la somma investita

Si tratta insomma, di uno strumento che mi ha permesso di mettere da parte un po’ di liquidità, investendola nel tempo, con una cifra ragionevole di ingresso: 5 euro per ogni obiettivo.

Per maggiori informazioni visita il sito di Gimme5 seguendo questo link.

Viviamo in un’era in cui scattiamo foto a raffica, le cancelliamo, le salviamo, le pubblichiamo, le dimentichiamo. Ma il fascino del cartaceo non passa mai. Ecco perchè, quando Saal Digital ci ha proposto di recensire il loro fotoquaderno, non ce lo siamo fatti ripetere due volte.
Creare il proprio fotoquaderno è facilissimo grazie al software messo a disposizione da Saal Digital. Si scelgono il formato e le foto da inserire…ed il gioco è fatto.
Noi abbiamo scelto di testarlo inserendo i migliori scatti del nostro viaggio in Norvegia di quest’estate. Non vi dico che emozione riviverlo sfogliando le pagine una dopo l’altra!

Le foto sono state scattate con la Lumix G7, una vera chicca.

Le pagine del fotoquaderno e la copertina opaca vengono unite da una resistente rilegatura a spirale. Grazie a ciò è possibile aprire le pagine in maniera panoramica, mentre la copertina rigida conferisce resistenza e protegge le pagine.


Ogni singola pagina è realizzata su resistente carta premium e la resa dei colori è particolarmente nitida grazie alla stampa a 6 colori.

Questo fotoquaderno è molto maneggevole ed entra tranquillamente in qualunque borsa. Esibisci pagina per pagina i tuoi soggetti più belli!

  • Stampa a 6 colori su carta premium
  • Copertina protettiva opaca
  • Disponibile nel formato orizzontale e verticale
  • Resistente rilegatura a spirale
  • Le pagine si possono girare di 360°
  • Assenza di logo e codice a barre

Noi ci siamo trovati benissimo, e pensiamo di collezionare i fotoquaderni di tutti i nostri prossimi viaggi!

Crea il tuo fotoquaderno qui

 

 

Torniamo a parlare di produzioni transmediali e lo facciamo con The Gifted, una spettacolare serie Marvel che andrà in onda dal 18 ottobre in prima visione assoluta su FOX.

Innanzitutto c’è da dire che questa serie è stata creata da Matt Nix (Burn Notice, APB) ma ha avuto la collaborazione di Bryan Singer, regista di 4 film sugli X-Men e ora al lavoro sul film Bohemian Rhapsody che racconterà la vita del favoloso Freddie Mercury.

In The Gifted vedremo la famiglia Strucker in grande difficoltà dopo che i poteri mutanti dei loro figli hanno trasformato la loro serenità del vivere quotidiano. Il Governo che dà loro la caccia e un imminente pericolo costringeranno Caitlin e Reed Stucker a chiedere aiuto ad un’organizzazione di mutanti nata con lo scopo di proteggere i perseguitati.

Considerando la grande qualità delle serie targate Marvel, sia dal punto di vista narrativo che da quello tecnico (effetti speciali, regia, montaggio ecc.), non ho assolutamente dubbi sullo spettacolo che regaleranno gli episodi della prima stagione di The Gifted.

Gli elementi archetipici sono davvero interessanti: la famiglia, il super-potere, il viaggio dell’eroe, la speranza. Un mix di emozioni accompagnerà la presenza di nuovi eroi ad altri già comparsi nell’Universo Cinematografico X-Men come ad esempio Polaris, la figlia di Magneto, e Blink.

Con una struttura narrativa ragionata sulla base dell’esperienza dei film e della produzione a fumetti degli X-Men, questa serie andrà a colmare il vuoto che esiste nei fan dei mutanti Marvel, con un importante valore aggiunto: la durata della visione e i tempi di attesa più brevi per godere di storie che hanno bisogno di essere raccontate.

Non è un segreto che i film dedicati agli X-Men siano tra i più attesi di tutto l’Universo Cinematografico Marvel. Per questo motivo l’introduzione di una serie televisiva che racconti le storie dei mutanti non può essere che accolta in modo chiaramente positivo.

Seguite The Gifted con noi, in onda dal 18 ottobre in prima visione assoluta su FOX.

 
Buzzoole

Inline
Inline