Il nostro concerto degli Arcade Fire a Roma!

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Una spettacolare esperienza quella registrata la scorsa notte presso l’Ippodromo delle Capannelle a Roma per il concerto degli Arcade Fire, quella band canadese che mescola sonorità elettroniche a ritmi rock e disco dance anni 70 in un meltin’pot di gusto che ha lasciato i presenti senza fiato.

foto 4 foto 1 foto 3foto 2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La performance impeccabile del collettivo che tanto piace anche ai grandi del Rock come U2 e Did Bowie ha saputo contenere un mix di altissima qualità musicale e intrattenimento. I video stupendi proiettati durante i brani, le interazioni con il pubblico con luci e coriandoli colorati, l’uso di mascheroni divertenti, il fantastico vestito da uomo specchio che rifletteva le luci tra il pubblico e i grandi cori degli stessi fan su wake up, sono stati il valore aggiunto allo spettacolo.

arcade-fire-snl-2013

Per onore del rock, c’era anche Papa Francesco. Il frontman del gruppo ha indossato una maschera raffigurante il volto di Bergoglio all’inizio della seconda parte del concerto su Pie Jesu. Vogliamo vederlo come un saluto a Roma (il mascherone era già apparso al Coachella Festival) e non come una parodia, dopo la bellezza che ci hanno regalato ieri sera.

Aaron Paul (Jesse Pinkman di Breaking Bad) con il mascherone di Papa Francesco in un’immagine di repertorio

Questa la scaletta della performance:

Rebellion (Lies) (Fake band)
Normal Person
Reflektor
Flashbulb Eyes
Neighborhood #3 (Power Out)
Rebellion (Lies)
Joan of Arc
Month of May
The Suburbs
Ready to Start
Neighborhood #2 (Laika)
No Cars Go
We Exist
Afterlife / My Body Is a Cage
It’s Never Over (Oh Orpheus)
Sprawl II (Mountains Beyond Mountains)

Encore:
Pie Jesu
Here Comes the Night Time
Keep the Car Running
Wake Up