Lucy in Blu-ray, la nostra opinione

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Hai presente quella storia che usiamo solo il 20% del nostro cervello?

No, non è il solito clone di Limitless, ma la grande parodia di Maccio Capatonda con il suo Italiano Medio a parlare ancora una volta di limiti del cervello da superare. Un pò come Lucy di Luc Besson.

Acclamato dalla critica dopo l’apertura del festival di Locarno dello scorso anno, Lucy si presenta come un film tipico del regista francese, con qualche colpo da innovatore in più. Certo, siamo tutti affascinati dalle potenzialità del nostro corpo, ma in alcuni punti questo film diventa dvero un trailer-parodia più che una narrazione vera e propria.

 


L’impressione potente di stare danti a qualcosa di già raccontato e solo arricchito di sparatorie e inseguimenti con la macchina, non fa altro che aumentare il pathos di uno storytelling che, arrivati al momento finale, lascia un po’ a pancia vuota.

Se dovete guardarlo per un’ora e mezza d’azione e divertimento, siete i benvenuti. Se cercate un film profondo ed esistenziale, cambiate regista. Besson non fa per voi.

Lucy da oggi in blu ray.