Minacce a scuola 2.0: Se fai il cattivo ti becchi uno spoiler!

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

A quanto pare un’insegnante di una scuola belga, riporta il telegraph in questo articolorebbe chiesto ai suoi dispettosi alunni chi tra loro guardasse l’acclamata serie HBO The Game of Thrones, ottenendo l’attenzione dell’indisciplinata scolaresca. Dopo er ricevuto numerose mani alzate e qualche decibel di rumore in meno, la professoressa ha deciso di creare alla lagna un’innovativa suddivisione buoni/cattivi tramite la quale gli alunni indisciplinati rebbero ricevuto una serie di notizie in anteprima sulla popolare stagione, rovinando loro la sorpresa della messa in onda in adattamento belga.

La classe è calata in un silenzio tombale.

[banner]

Credo che questa metodologia sia piuttosto innovativa in quanto parla ai ragazzi un linguaggio che loro conoscono bene. Quando ho tenuto dei corsi di cinema e film-making nelle scuole pubbliche con dei ragazzi tra i 14 e i 16 anni ho dovuto in prima persona farmi valere come insegnante al pari dei loro docenti “ordinari“. Così ero solito utilizzare dei metodi alternativi di insegnamento, cercando di arrivare al cinema classico (e per alcuni pesantissimo) soltanto alla fine di un percorso che illustra applicazioni dirette delle tecniche cinematografiche su serie animate come Dragon Ball Z o videoclip virali come quelli degli OK GO.

Per insegnare ai ragazzi la nuova cultura bisogna necessariamente parlare un nuovo linguaggio. Se posso tenere l’attenzione con una minaccia di spoiler, allora ho a disposizione un ottimo strumento perchè sto insegnando l’innovazione narrativa per poi tornare a Dante e Virgilio e spiegare ai ragazzi come il vecchio e il nuovo si mescolano insieme in una nuova versione delle cose.