Capitan America: Civil War sta distruggendo ogni tipologia di record ai box office, collezionando una serie di recensioni positivissime, nella marea di opinioni che si producono in rete.

In questo nuovo film corale dedicato ai Vendicatori, vediamo non soltanto la guerra tra il team capitanato da Iron Man contro i valorosi aiutanti di Capitan America, ma l’introduzione di nuovi personaggi che riceveranno uno speciale trattamento nei prossimi capitoli in uscita per le produzioni stand-alone Marvel. Oltre alla produzione di una pellicola dedicata a Black Panther vedremo al cinema un (altro) film su SpiderMan che prenderà il sottotitolo Homecoming e ha già introdotto nel cast una strepitosa partecipazione di Tony Stark (AKA Iron Man) che presterà il suo genio a favore dell’adolescente uomo ragno, così come già anticipato nell’ultimo film dedicato al difensore americano in costume blu.

Se in Civil War Tony Stark regala un nuovo costume a Peter Parker, nei post credits scene vediamo lo stesso eroe interpretato da Tom Holland ricevere un nuovo gadget in regalo da parte di Stark. Questa serie di regali lascia intendere che ci saranno una serie di upgrade alla strumentazione dell’uomo ragno che, probabilmente, riusciremo a vedere già dal prossimo film in uscita nel 2017.

Guardando al lato transmediale del progetto di produzione delle storie dei supereroi Marvel, il numero 529 di The Amazing Spiderman che anticipa la saga di Civil War a fumetti, riporta un’interessante novità. Fa il suo debutto the “Iron Spider” ed esiste la possibilità che possa fare il suo debutto anche nella storyline cinematografica.

 

Oltre a dare un nuovissimo look all’Uomo Ragno, la Iron Spider Armor gli dona una serie di nuove abilità e di gadget. Il più evidente è il nuovo meccanismo di queste tre gambe da ragno che fuoriescono dalla schiena. Certo, lo rendono molto simile al Doctor Octopus, ma gli permettono una maggiore facilità di movimento e velocità. La nuova “tuta” rende anche Spiderman resistente ai proiettili e gli dona una serie di nuove abilità simili alle armature di Iron Man. Ma la più grande abilità donata da questa armatura è quella di volare, nonostante non possa mantenersi a mezz’aria con i propulsori di cui è dotata l’armatura di Tony Stark.

Forse è ancora presto per vedere questa nuova armatura nel Marvel Cinematic Universe, piuttosto impegnato a dare i natali al “nuovo” eroe, seppur bruciando numerose tappe. Assisteremo, in ogni caso, a una produzione di battute ad effetto nella scrittura di una sceneggiatura che vedrà impegnati due tra i più ironici eroi della storia di Marvel.

Nella serie animata Ultimate Spiderman è Amadeus Cho a portare la Iron Spider Armor, un tredicenne a cui Peter Parker tiene molto e che ci ricorda davvero tanto la collaborazione intrapresa tra Tony Stark e Peter Parker in Civil War.

Sarà ragno d’acciaio ancora una volta? Staremo a vedere.

Per il secondo anno consecutivo abbiamo partecipato all’evento sull’innovazione tecnologica tenutosi tra il 3 ed il 5 ottobre nella capitale italiana.
La seconda edizione dell’evento si è svolta all’Auditorium Parco della Musica di Roma, ed ha registrato circa 600 esposizioni.
Noi di Shifts! non potevamo perderci questo evento, così siamo andati a dare un’occhiata!

foto 1-2

Tra droni, gadget e stampanti 3d la fiera è stata dvero entusiasmante. Centinaia di adulti che sembrano bambini intenti ad interagire con i “giochini” esposti dagli artigiani digitali, e centinaia di bambini che si approcciano con curiosità ed interesse alle nuove diolerie elettroniche.

foto 2-2 foto 3

 

Ovviamente il protagonista della maggiorparte delle esposizioni è stato il nostro caro Arduino (per chi non lo sapesse è una scheda elettronica di piccole dimensioni con un microcontrollore e circuiteria di contorno): utilizzato in tutte le salse e messo a disposizione anche nello store ufficiale.

foto 3

Ma bando alle ciance! Quali sono state le cose che ci hanno colpito di più?

[Rullo di tamburi]

Al 4° posto il robot che risolve il cubo di rubik!

foto 5

Al 3° posto il ragno-robot realizzato con Arduino Intel Galileo:

foto 2-2

 

Al 2° posto il robot maggiordomo:

foto 4

E il vincitore numero 1 è l’invenzione di Ferdinando Miraglia: una corsa tra due macchine….guidata dalla mente! E’ stato molto divertente e al limite del reale!

Tuttia non sono sicura del suo funzionamento dal momento che ho perso la gara….qualcosa non quadra….

foto 1-2

 

Inline
Inline