The Flash, prime impressioni sulla nuova serie CW

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

La CW con The Flash porta sugli schermi una serie vicinissima al panorama fumettistico presentando il personaggio con il crossover nelle puntate otto e nove della serie di Arrow lancia poi la serie con un pilot vincente e con un effetto sorpresa finale che ci mostrerà uno dei misteri cardini della serie.

Flash arriva rompendo subito gli ultimi schemi in ambito superoistico che vorrebbero un supercool alla Iron Man contrapposto ad un cupo e tenebroso Batman nello stile di Nolan. Barry Allen ci riporta al classico, ci riporta al nerd  che senza troppi previsi si ritrova catapultato in una realtà spesso più grande di lui.

Flash è un ottimo contraltare per Arrow, la dove freccia verde si muove nell’oscurità Flash si muove nella luce ed offre colpi di scena divertenti ed un Grant Gustin decisamente in forma. Ottime le interpretazioni anche di Tom Canagh nei panni del Professor Wells e di un molto espressivo Jesse L. Martin nel ruolo del Detective West.

E si sa che nessun supereroe è grande senza un grande villain quindi occhi aperti sul Capitan Cold di Wentworth Miller semplicemente fenomenale.

Insomma una serie che si preannuncia da gustarsi fino in fondo ricca di quegli elementi classici che da bambini ci hanno fatto amare i supereroi.