The Walking Dead volumetto #19 – Qui comando io!

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Ed eccoci, finalmente, alla presentazione del nuovo volumetto #19 della serie in formato “edicola” di The Walking Dead, una delle produzioni più interessanti degli ultimi anni, da cui è nata la fortunata e bellissima serie su zombie e soprvissuti.

In questo volume, Rick cercherà di sovvertire gli equlibri esistenti in quella che sembrerebbe l’utopica società di Alexandria. Certo, si tratta di una nuova utopia, principalmente legata a degli schermi di rigida soprvivenza, ma almeno non si tratta di una seconda Woodbury. Per il momento.

[banner]

Di questo volume è stato dvero interessante notare l’evoluzione dei disturbi psicologici di Rick che, differentemente dalla versione televisiva, si rivela molto più sottile nelle pagine del fumetto, accompagnandoci in un percorso di immedesimazione in un personaggio pericoloso, disturbato. Ci fidiamo di Rick, siamo vicini a lui, siamo dentro di lui, ma ad un certo punto le persone intorno a noi cominciano a girarci le spalle, Michonne ci critica per il nostro operato, Carl comincerà ad er paura di noi.

Ma cosa succede dvero? Che Rick sia dvero l’unica persona rimasta lucida dopo il periodo di adattamento o forse, in seguito alla necessità di una meta sicura, si farà spazio il lento declino di una mente corrosa dagli eventi?

Nel frattempo godetevi questo nuovo volumetto che, a mio viso, completa quel foloso trattato di psicologia sociale che è stato il numero 18, con l’arrivo ad Alexandria.