Better Call Saul, una produzione transmediale?

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Avrete sicuramente sentito parlare di Better Call Saul, lo spin-off di Breaking Bad in uscita l’8 Febbraio e prodotto da AMC, produzione famosa per The Walking Dead.

In questo telefilm conosceremo le sorti di Saul GoodMan, legale di Walter White, prima di conoscere il suo più terrificante cliente.

Better_Call_Saul_61082

Il fatto che Breaking Bad possa considerarsi una serie transmediale, viene già riconosciuto da una serie di prodotti usciti nel periodo della messa in onda delle ultime stagioni, come ad esempio l’applicazione per iOs in cui possiamo seguire una storia originale che vede come protagonisti Jesse Pinkman e la sua crew di pusher.

Con Better Call Saul, AMC rilancia con una produzione che si pone non tanto su una continuità della storia principale, andando ad indagare su uno dei personaggi più interessanti della storia, ma aggiunge elementi di realtà alternativa e introduce la prima stagione con una storia a fumetti fruibile in digitale.

Nonostante la divertente trovata del sito www.bettercallsaul.com nel quale possiamo addirittura guardare una telecamera di sorveglianza all’interno dell’ufficio di Goodman, Vince Gilligan ha pensato di proporre ai tantissimi fan della serie un prequel a fumetti scritto da Jenn Caroll e Gordon Smith e disegnato da Steve Ellis (MARVEL e DCcomics), che qualcuno di voi conoscerà per il fumetto di Breaking Bad che riuniva tutte le storie precedenti all’ultima stagione.

Il nuovo fumetto si chiama Better Call Saul: Client Development.

La storia è collocata nella seconda stagione di Breaking Bad nel momento in cui Walt e Jesse fanno la conoscenza del fraudolento avvocato che, con un colpo di mano riuscirà a tenere fuori dalla prigione Badger grazie all’aiuto del mitico Mike Ehrmantraut.

Indipendentemente dall’aspetto transmediale della produzione di Better Call Saul, mi sento di dire che questo è un ottimo spunto per riuscire ad attirare l’attenzione di tutti i fan nel mondo, soprattutto per la semplicità di fruizione di questo prodotto. Certo, perchè potete trovare gratis il volume a fumetti in edizione digitale seguendo questo link:

http://www.amctv.com/shows/better-call-saul/client-development-comic

Esistono però un altro paio di soluzioni interessanti per seguire Better Call Saul in maniera transmediale e consistono nell’utilizzare lo StorySync, un metodo per sincronizzare il vostro device con la storia e scaricare dei contenuti multimediali mentre guardate lo show. Certo, dovete però trovarvi negli Stati Uniti, altrimenti non ha molto senso! In ogni caso potete vedere il progetto a questa pagina: http://www.amctv.com/shows/better-call-saul/story-sync

BCS-AMC-StorySync-1200x630-2-pre

I fortunati utenti statunitensi potranno fruire di un altro simpatico servizio, chiamato Letters From Saul (lo trovate a questo link), grazie al quale potranno ricevere delle lettere con delle consulenze legali da parte del famoso avvocato. Sicuramente ci sarà da ridere, quando le faranno leggere alla nonna.

Un esempio di lettera da saul
Un esempio di lettera da Saul Goodman