Una spugna vegetale, biodegradabile e multiuso

Quando si tratta di cura del corpo, ci mettiamo sempre alla ricerca di prodotti innovativi e, sopratutto, sostenibili e naturali.

Per questo motivo, in questo articolo vi parleremo di un prodotto davvero interessante che abbiamo avuto l’occasione di provare grazie al brand Laura Spluf.

Grazie alla coltivazione della pianta della luffa è possibile utilizzare il frutto come una spugna. La Luffa può essere utilizzata intera come per il caso delle fasce lava-schiena o tagliando a pezzi il reticolo fibroso del frutto per ricavarne delle spugne cilindriche.

Gli usi della luffa sono molteplici: ottima per l’igiene quotidiana del corpo, può essere utilizzata anche per le pulizie di casa.

È un prodotto soffice ma esfoliante che riesce ad attivare la microcircolazione prevenendo la cellulite. 

Immergendo la luffa con acqua e strofinando delicatamente sulla pelle è possibile effettuare scrub con un effetto peeling che consente di eliminare le cellule morte superficiali.

La parte interna della spugna o a secco può essere usata invece per eliminare parti cheratiniche nei talloni o nei gomiti. Un ottimo alleato per levigare le parti più soggette a indurimento delle cellule morte della pelle.

A casa pulisce a fondo senza graffiare, non trattiene il sapone e si pulisce rapidamente in lavatrice o lavastoviglie, bagnata in forno o in microonde, in immersione con aceto, acqua bollente o con acqua e sapone.

Trovi le spugne in luffa di Laura Spluf sul sito ufficiale

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: